Ciclabile Treviso Ostiglia

La trasformazione dell'ex ferrovia militare Treviso-Ostiglia in pista ciclabile è una realtà: il tratto tra le provincie di Treviso e Padova è realizzato.

Attualmente sono percorribili circa 50 km. su 118 km. dell'intero percorso.

In particolare, in provincia di Treviso il primo segmento dal centro città a Quinto di Treviso è percorribile solo in parte, restano alcuni chilometri da completare.

Da Quinto alla ex Stazione di Badoere, fino al confine con la provincia di Padova, la pista ciclabile è realizzata da anni, compreso il bellissimo ponte sul Sile. Il percorso è tutto su fondo sterrato di ghiaino stabilizzato, non crea alcun problema di percorribilità.

Tutto il tratto in provincia di Padova è completato, totalmente su asfalto.

Si può suddividere, per comodità descrittiva, in tre tratte. Dal confine con la provincia di Treviso, appena oltre Silvelle di Trebaseleghe, a Camposampiero. Da Camposampiero al fiume Brenta a Pieve di Curtarolo, e dal ponte sul Brenta a Bevadoro di Campodoro fino al confine con la provincia di Vicenza.

A Camposampiero l'Ostiglia incrocia il percorso del Cammino di Sant'Antonio, sull'argine del Muson dei Sassi.

Giunti al Santuario Francescano si attraversa la cittadina passando davanti alla stazione ferroviaria, quindi si prende il sottopasso "dell'Ospedale" e attraversata la tangenziale verso Padova, si percorre un tratto di stradina e pista ciclabile per raccordarsi nuovamente alla ex Ferrovia Ostiglia.

A Pieve di Curtarolo, giunti a ridosso del fiume Brenta, non essendoci il ponte della ex Ferrovia si percorre una stradina lungo il fiume, in direzione nord, per uscire all'incrocio vicino al ponte di Campo San Martino dove si attraversa il grande ponte su una passarella ciclabile a sbalzo. Dopo qualche centinaio di metri, per una specie di pista/marciapiede, prendere la stradina che si dirama a sinistra e che riporta nuovamente sulla ex Ferrovia.

Segue un tratto bellissimo in comune di Piazzola sul Brenta e Campodoro, fino ad arrivare al confine con la provincia di Vicenza, dove la pista ciclabile termina al ponte sul fiume Ceresone a Poiana di Granfion (Grisignano di Zocco) innestandosi sull'anello cicloturistico della Media Pianura Vicentina. Avendo tempo e gambe a disposizione l'anello, di circa 40 km, è molto bello e interessante.

Per quanto riguarda la provincia di Vicenza, non siamo a conoscenza di progetti di trasformazione in pista ciclabile del sedime ferroviario.
Sarebbe particolarmente auspicabile perlomeno il completamento del tratto da Grisignano di Zocco a Mossano, dove s'incrocia la nuova, bellissima, pista ciclabile della Riviera Berica, quindi con la possibilità di raggiungere Vicenza.

Per chi usufruisce del "Treno+Bici" la stazione di riferimento è Camposampiero, alternativa può anche essere Treviso.

Esporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo interoCreare immagine del codice QR per mappa autonoma in modalità schermo interoEsporta come GeoJSONEsporta come GeoRSS
Ciclabile Treviso - Ostiglia

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

| | km | | /km | +m -m (netto: m) | scaricare file GPX scaricare file GPX
Ristorante \'Al Tezzon\' - Camposampiero: 45.567151, 11.931877
Associazione Caputmundi - Villa Campello: 45.570039, 11.934339
marker icon
Trova indicazioni stradali Apri mappa autonoma in modalità schermo intero Esporta come KML per Google Earth/Google Maps
Ristorante 'Al Tezzon' - Camposampiero

Tezzon01Ristorante "Al Tezzon"

Via Trento e Trieste, 33 - 35012 Camposampiero (PD)
Telefono (+39) 049 930 1267
Via Trento e Trieste, 33, 35012 Camposampiero PD
marker icon
Trova indicazioni stradali Apri mappa autonoma in modalità schermo intero Esporta come KML per Google Earth/Google Maps
Associazione Caputmundi - Villa Campello

www.associazionecaputmundi.it - info@associazionecaputmundi.itCaputMundiRosso_64x64

Via Tiso, 12, Camposampiero, PD, Italia