Ciclabile “Tergola”

Un breve tratto di pista ciclabile lungo le sinuose anse della Tergola, fiume di pianura un tempo navigabile, fiume di risorgiva che proviene dalla Palude di Onara, vicino a Cittadella.

Nonostante tutto, per la trafficatissima statale Del Santo e per l'area fortemente antropizzata (anche da capannoni) vicino a Campodarsego, il percorso merita una gita ripagata dalla visita alla chiesetta di Panigale.

Il percorso ciclabile parte dai pressi di Torre dei Burri (San Giorgio delle Pertiche), importante snodo di acque, lungo la statale Del Santo (Padova-Camposampiero).

Superato Pontecanale si percorre la stradina sterrata lungo l'argine, con bellissimi scorci sulla campagna veneta.

Attaversata Bronzola si arriva al bellissimo oratorio di Santa Maria a Panigale.

Si può combinare un bel circuito ciclistico con partenza/arrivo a Campodarsego.

Da Campodarsego lasciare la statale e superare il ponte sul Muson per la strada che porta alla Stazione ferroviaria e a Curtarolo. Si può seguire l'erboso argine destro idrografico (non sempre praticabile) del Muson oppure, (dai pressi della stazione) lasciando la strada principale per Curtarolo, percorrere le stradine interne in direzione Bosco del Vescovo e San Giorgio delle Pertiche.

Più avanti la strada è interessante per le vedute sulla campagna e per i lunghi rettilinei e gli incroci perfetti con altre strade secondarie, che ci ricordano che stiamo percorrendo strade tracciate dagli agrimensori romani a formare la grandiosa centuriazione dell'alto padovano. Si attraversa l'area nota come Bosco del Vescovo a ricordarci che qui la proprietà era del Vescovo di Padova.

Si può arrivare fino a San Giorgio delle Pertiche ed ammirare la svettante torre campanaria (XI secolo) unico manufatto rimasto del Castello sulla Tergola. Il fiume Tergola passa proprio accanto alla piazza.

Da San Giorgio, in breve, si raggiungere Torre dei Burri. Attraversata la statale in direzione di Campodarsego, s'intravvede il cartello che indica il percorso ciclabile della Tergola.

Da Panigale si ritorna in breve a Campodarsego per stradine interne.

Circa 15/20 chilometri a seconda delle varianti.

Chiesetta campestre di Santa Maria a Panigale (o Panigalle o Campanigalli) a Bronzola: chiesetta di origine antichissima, secondo alcune fonti la più antica della provincia, risale probabilmente al IX secolo. Forse di origine longobarda, come la parrocchiale di Bronzola. Si trova sull'ansa della Tergola ed è attorniata da una bella area verde.

Torre dei Burri: lungo la statale Del Santo tra San Giorgio delle Pertiche ed il Bosco del Vescovo. Impianto per la regolazione delle acque di origine antica esistente già in epoca veneziana. Si trova sul complesso incrocio tra i fiumi Tergola, Vandura e Muson in modo che le acque non si mescolino. Poco oltre la Tergola 'sottopassa' con una 'botte' il canale Tergolino. Nel vicino incrocio sulla statale Del Santo si trova Villa Prevedello con un piccolo oratorio. Come si può immaginare fu un posto di importanza strategica. anello ciclabile completo: Camposampiero, Torre di Burri, Panigale, Sant'Andrea di Campodarsego, Peraga di Vigonza, Stra, Cadoneghe.

Un giro completo, più impegnativo, di 40-50 km. si può compiere collegando parte della ciclabile "Anello Fluviale di Padova" tra Stra e Ponte della Castagnara a Cadoneghe e l'argine del Muson dei Sassi dalla Castagnara a Torre di Burri.

Molti tratti lungo l'argine sterrato sono particolarmente adatti alla pratica del nordic walking e al jogging.

Esporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo interoCreare immagine del codice QR per mappa autonoma in modalità schermo interoEsporta come GeoJSONEsporta come GeoRSS
Ciclabile 'Tergola'

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

| | km | | /km | +m -m (netto: m) | scaricare file GPX scaricare file GPX
Associazione Caputmundi - Villa Campello: 45.570039, 11.934339