Ciclabile “Sui sentieri degli Ezzelini”

Il progetto turistico denominato "Sui Sentieri degli Ezzelini" mira a valorizzare gli aspetti ambientali che hanno come rotta l'Astego, Muson dei Sassi e Musonello, torrenti che scendono dall'asolano a Castelfranco Veneto per proseguire, incrociando la Tergola, alla volta di Resana, Camposampiero e Padova.

Asse portante è la pista ciclopedonale, divisibile in due tratte.
Tra Castelfranco, Godego, Loria e Spineda di Riese Pio X, con progetti di prosecuzione alla volta di Asolo, e tra Castelfranco, Resana e Camposampiero, dove prosegue alla volta di Padova con l'itinerario "Il Cammino di Sant'Antonio".
Si tratta di una bella realtà che permette di percorrere, da Padova a Riese, oltre 40 chilometri di bella pista ciclabile, parzialmente sterrata, e visitare importanti cittadine ricche di storia, arte e motivazioni religiose, nonché paradigmi per conoscere le realtà dell'alta pianura veneta verso la vasta pedemontana del Grappa.

La tratta di ciclabile a nord di Castelfranco Veneto ha come riferimento Castello di Godego, in particolare il parco del bellissimo oratorio di San Pietro.
La naturale denominazione richiama la nota famiglia medioevale degli Ezzelini, che proprio a Godego s'insediò tra varie vicissitudini e diatribe con i cugini Camposampiero, per poi stabilirsi definitivamente in quel di San Zenone con centro 'operativo' a Bassano del Grappa, senza dimenticare i domini gravitanti al Castello di Onara, motivo per la costruzione di piazzeforti quali Castelfranco Veneto da parte dei trevigiani e Cittadella ad opera dei Padovani.
Perciò Terra degli Ezzelini è il territorio che si estende tra Bassano del Grappa, Romano d'Ezzelino, San Zenone degli Ezzelini, Asolo, Castello di Godego, Castelfranco Veneto, Camposampiero, Onara di Tombolo e Cittadella.

Per approfondimenti vedi anche

più in dettaglio la ciclabile Castelfranco-Spineda

Per il tratto a nord di Castelfranco fino a Spineda di Riese Pio X, possiamo partire dal centro di Castelfranco Veneto, raggiunto in bicicletta con il tratto lungo il Muson dei Sassi da Resana, oppure anche da Camposampiero o addirittura da Padova, percorrendo "L'ultimo Cammino di Sant'Antonio", praticamente tutta pista ciclabile lungo l'argine. Oppure raggiungere Castelfranco con il treno+bici oppure ancora, ovviamente, in auto.

Usciti dalle mura di Castelfranco per porta Cittadella, dopo qualche centinaio di metri e una rotonda, arriviamo sul ponticello del Muson.
Verso sinistra si scende alla volta di Resana, Camposampiero, Padova, dirigiamo invece verso destra seguendo la segnaletica marrone "Sui Sentieri degli Ezzelini".
Per marciapiedi e strade cittadine passiamo accanto al Cimitero e raggiungiamo la grande rotonda della tangenziale all'incrocio della strada per Bassano del Grappa. Un ottimo sottopasso ci permette di attraversare agevolmente la trafficatissima arteria.

La pista ciclabile corre accanto alla strada di Bassano fino alla località Villarazzo dove si svolta verso il grande edificio dell'Istituto Alberghiero, e dove si trova un grande parcheggio. Per chi ha qualche problema e vuole evitare il primo tratto da Castelfranco, questo è il luogo ideale per iniziare il percorso.

Ora la pista ciclabile diviene sterrata e percorre bellissimi tratti lungo il torrente, alberati accanto a belle ville antiche, per raggiungere il parco dell'antichissimo oratorio di San Pietro a Castello di Godego (sec. IV/XVIII).
E' già l'ora di una piccola sosta per visitare l'interessante oratorio.

Riprendiamo la pista ciclabile che passa per gli impianti sportivi e strade cittadine di Godego per poi proseguire, sempre lungo il Muson, nel bel tratto di campagna tra Godego, Poggiana e Loria.

Attraversata una strada provinciale, ancora ciclabile tra i campi per raggiungere il piccolo "Parco naturale sul vecchio alveo del Muson", anche qui si può sostare tranquillamente.
Segue un bellissimo ponte ciclo-pedonale e ancora stradina tra i campi fino ad incrociare la strada di Spineda di Riese Pio X.

Possiamo percorrere un altro brevissimo bel tratto lungo il Muson, tuttavia dopo poco la pista ciclabile termina bruscamente ad un ponticello di accesso ad una casa e non ci resta che ritornare alla strada di Spineda.
In progetto è la prosecuzione per Asolo, Fonte e Crespano, al momento se vogliamo raggiungere queste località dobbiamo ritornare a Spineda e proseguire per la normale viabilità stradale, pur per strade secondarie poco trafficate.

Girata la bicicletta pedaliamo alla volta di Castelfranco. Anche al ritorno la ciclabile è particolarmente piacevole.

Per il tratto Castelfranco Veneto, Resana, Camposampiero, Padova vedi

Esporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo interoCreare immagine del codice QR per mappa autonoma in modalità schermo interoEsporta come GeoJSONEsporta come GeoRSS
Ciclabile 'Sui sentieri degli Ezzelini'

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

| | km | | /km | +m -m (netto: m) | scaricare file GPX scaricare file GPX
Associazione Caputmundi - Villa Campello: 45.570039, 11.934339