LA FERROVIA TREVISO – OSTIGLIA

Cenni storici

Dopo svariate proposte di legge, iniziate nel 1908 da parte del deputato Leone Wollemborg e conclusesi nel 1925, finalmente il 17 aprile 1925, in pieno periodo fascista, un apposito decreto legge rende attuativa la realizzazione dell'opera.

L'ultimo tratto, dopo 15 anni di lavori sulla tratta, è stato inaugurato il 28 ottobre 1941.

La lunghezza complessiva della linea è di 116 km, su un unico binario.

La presenza di un orario ferroviaro fa presupporre l'utilizzo (o l'intenzione di utilizzare) la linea ferroviaria Treviso - Camposampiero - Ostiglia anche a scopi di trasporto persone e non solo ad uso militare.

La ferrovia è rimasta in uso per soli tre anni, poichè numerosi bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, l'hanno distrutta quasi totalmente.

Il paesaggio

L'intero percorso dell'Ostiglia presenta caratteristiche paesaggistiche e naturalistiche di rara bellezza. Il territorio è ricco di fiumi e vegetazione e ogni esperienza lungo queste vie è una occasione per fermarsi ed assaporare i profumi della campagna, le essenze delle erbe, la bellezza del paesaggio.

Il turista o l'appassionato di bici può deviare lungo le rive del Brenta, oppure andare alla scoperta della via delle Risorgive, del Muson, del percorso del Tergola, particolarmente curato e rilassante.

Su questi percorsi non mancano occasioni per approfondire visite ai parchi, ai musei, alle ville. Oppure perlustrare e comprendere la struttura dell'intero graticolato romano.

Il rapporto col graticolato romano

L'Ostiglia attraversa l'intero sistema di graticolati romani della zona:

  • - Camposampiero e Borgoricco
  • - Altino e Treviso
  • - Asolo e Montebelluna
  • - Cittadella e Bassano
  • - Oltrebrenta (San Giorgio delle Pertiche)

 

I graticolati rappresentano il sistema urbanistico disegnato e realizzato dai romani oltre 2000 anni fa. Il Caputmundi è il punto a cui convergono questi graticolati, con un sistema di misurazione geometrico e geografico particolarmente curato e preciso. Il turista e l'appassionato potranno scoprire molti dettagli storici, culturali, urbanistici ecc. consultando la vasta bibliografia, i reperti visibili su luoghi del graticolato e presso il famoso Museo della Centuriazione Romana di Borgoricco.

Per approfondimenti consultare la pagina "Il sistema urbanistico di Caputmundi"

Escursioni ed itinerari

L'Ostiglia attraversa il Veneto centrale, incrociando il Brenta ed il Sile e numerosi altri canali tra cui il Muson ed il Vandura. Un insieme di paesaggi di bellezza paesaggistica straordinaria, particolarmente adatti all'escursionismo ciclo-pedonale. In ogni punto vi sono poi varianti in altre direzioni: segnaliamo, per esempio, i percorsi lungo il Brenta, lungo la Valsugana. Oppure il Cammino di Sant'Antonio e la Strada degli Ezzelini. Più ad Est, si possono percorrere i circuiti ciclo-pedonali lungo il Sile, fino ad arrivare al mare.

Itinerario delle sorgive

  • - San Donato
  • - Santa Margherita
  • - Abbazia Pisani
  • - San Massimo
  • - Sant'Antonio Abate

 

Itinerario dell'ostiglia

  • - Madonna delle Mercede alle Cocche
  • - Madonna della Mercede in via Maggion
  • - Chiesa di Santa Giustina in Colle
  • - Chiesa di San Giorgio delle Pertiche
  • - Chiesa di San Marco a Camposampiero
  • - Monastero Antoniano a Camposampiero
  • - Chiesa di San Pietro a Camposampiero

 

Itinerario del Brenta-Muson dei Sassi

  • - San Francesco
  • - Chiesa di Tessara
  • - Certosa
  • - Chiesetta Scudolazioni

 

Itinerari ciclo-pedonali

  • - Ostiglia
  • - Cammino di Sant'Antonio
  • - Percorso del Tergola
  • - Il Sentiero degli Ezzelini
  • - Itinerari sulla Pedemontana
  • - Itinerari sul Brenta e sulla Valsugana
  • - Itinerari sul Sile

Parchi e aree attrezzate

Tutti i parchi e le aree attrezzate indicate sono raggiungibili attraverso percorsi ciclo-pedonali.

  • - Parco regionale del Fiume Sile
  • - Parco del Delta del Po
  • - Parco dei Colli Euganei
  • - Numerose aree attrezzate sul Brenta, sul Sile, sul Piave
  • - Diverse aree attrezzate lungo il Cammino di Sant'Antonio, l'Ostiglia, il Cammino degli Ezzelini, il percorso del Tergola

 

Ostiglia01
Ostiglia03
Ostiglia02
Frati03
Frati02
Frati01
IVO BECCEGATO

OSTIGLIA E DINTORNI - DAL BRENTA AL MUSON DEI SASSI

Ci sono molti modi di leggere un territorio: estetico, storico, produttivo. Ho scelto di viaggiare lungo l'"Ostiglia" e di lasciarmi prendere... Scopo di questo lavoro è di prendere spunto dalla bellezza dell'Ostiglia, per illustrare l'enomre patrimonio ancora visibile di opere artistiche che esiste accanto.

Prenota il libro
L'Ostiglia e dintorni. Dal Brenta al Muson dei Sassi. Autore Ivo Beccegato. Ed. In Edibus.

OSTIGLIA E DINTORNI

Percorsi ciclo-pedonali

Treviso – Camposampiero – Ostiglia

Esporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo interoCreare immagine del codice QR per mappa autonoma in modalità schermo interoEsporta come GeoJSONEsporta come GeoRSS
Ciclabile Treviso - Ostiglia

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

| | km | | /km | +m -m (netto: m) | scaricare file GPX scaricare file GPX
Ristorante \'Al Tezzon\' - Camposampiero: 45.567151, 11.931877
Associazione Caputmundi - Villa Campello: 45.570039, 11.934339
marker icon
Trova indicazioni stradali Apri mappa autonoma in modalità schermo intero Esporta come KML per Google Earth/Google Maps
Ristorante 'Al Tezzon' - Camposampiero

Tezzon01Ristorante "Al Tezzon"

Via Trento e Trieste, 33 - 35012 Camposampiero (PD)
Telefono (+39) 049 930 1267
Via Trento e Trieste, 33, 35012 Camposampiero PD
marker icon
Trova indicazioni stradali Apri mappa autonoma in modalità schermo intero Esporta come KML per Google Earth/Google Maps
Associazione Caputmundi - Villa Campello

www.associazionecaputmundi.it - info@associazionecaputmundi.itCaputMundiRosso_64x64

Via Tiso, 12, Camposampiero, PD, Italia